I LUOGHI SANTI
DELL'INCONTRO
CON DIO

Siamo custodi della memoria di grandi santi, nei luoghi in cui San Francesco ha abitato e mostrato al mondo il Dio fatto Uomo, ai di posti di quiete e silenzio dove i frati hanno seguito le sue orme. Fino a Roma, dove i primi cristiani hanno consegnato la loro vita.

 
roma
san FRANCESCO A RIPA

A Trastevere, nel Convento si San Francesco a Ripa si ricorda il passaggio e la permanenza di san Francesco d'Assisi a Roma. Primo luogo in cui si stabilirono i Frati nella città, dove sorgeva un lazzaretto, curato dai monaci del vicino monastero di s. Cosimato (attualmente all'interno dell'Ospedale Nuovo Regina Margherita), i Frati di San Francesco ottennero di fermarsi qui per l'intervento di Jacopa dei Settesoli, della nobile famiglia dei Frangipane. Al primo piano della Casa, con accesso dalla sagrestia della chiesa, si accede alla cella di s. Francesco, in cui è custodita un'antica icona che raffigura il Poverello di Assisi, opera di Margheritone d'Arezzo. Nella chiesa vi è anche la famosa opera del Bernini che raffigura l'estasi della beata Ludovica Albertoni. In una cappella della chiesa è custodito il corpo di san Carlo da Sezze e anche quello dell'artista Giorgi De Chirico.

I Frati attualmente hanno la cura della parrocchia e la Casa è anche luogo di accoglienza di persone bisognose di un alloggio e di un reinserimento nel mondo del lavoro. Per conoscere meglio questo progetto clicca qui o visita il sito.

 

Referente: fr. Massimo Fusarelli

P.za s. Francesco d'Assisi, 88 - 00153 ROMA.

Tel. 06 581 9020

www.ripadeisettesoli.org

roma
san sebastiano alle catacombe

Questo luogo, che conosce la presenza francescana dal XIX secolo, rappresenta un patrimonio inestimabile per la storia di Roma, quale sito archeologico di uno dei più importanti nuclei di Catacombe e custodisce la

Memoria Apostolorum, ovvero il ricordo della prima sepoltura provvisoria degli Apostoli Pietro e Paolo.

Attualmente la fraternità ha la cura della parrocchia legata alla Basilica e qui ha sede l'Infermeria provinciale dei Frati Minori.

 

Referente: fr. Massimo Cocci

Via Appia antica, 136 - 00179 ROMA.

Tel. 06 788 7035.

 

 
 
bellegra (roma)
san francesco

Si ricorda in questo luogo, immerso nella natura della campagna romana, un passaggio e una sosta di san Francesco nell'anno 1223, mentre era diretto all'Abbazia di Subiaco; la Casa è stata per secoli luogo di ritiro e di evangelizzazione, che si irradiava nelle zone circostanti anche grazie alla questua compiuta periodicamente dai Frati; si custodisce qui la memoria di molti frati santi, tra cui san Tommaso da Cori, san Teofilo da Corte e i Beati Diego Oddi e Mariano da Roccacasale.

 

Referente: fr. Francesco Di Paolo

Via Nido dei Santi snc - 00030 BELLEGRA (RM)

Tel. 06 956 52 91

 

 
ponticelli (rieti)
santa maria delle grazie

I frati sono presenti in questo Santuario dal XV secolo, grazie al beato Amedeo da Silva, promotore della riforma detta degli Amadeiti. Per molto tempo si è caratterizzato come luogo di preghiera e di ritiro, anche grazie al beato Bonaventura da Barcellona, dal quale prese avvio la cosiddetta Riformella (XVII secolo).

Attualmente, la gestione e l'animazione del Santuario è affidata alla Fraternità Francescana Madre della Riconciliazione e della Pace, la quale si prende cura del luogo e dell'accoglienza, in continuità con la spiritualità mariana e francescana che da sempre lo ha caratterizzato.

 

Rettore: fr. Cristoforo Amanzi.

Referente: sr. Maria Lucia Mantua.

Via B. Bonaventura,1 - 02038 PONTICELLI SABINO (RIETI).

Tel. 0765 890 34 (ore pasti).

 

www.santuariodisantamariadellegrazie.org

 
teramo
madonna delle grazie

Il santuario ebbe inizio con la venuta in Teramo dei frati dell’Osservanza nella metà del Quattrocento. In seguito, infatti, alla predicazione di San Giacomo della Marca, uno dei più illustri francescani del tempo, i cittadini e le autorità teramane vollero ardentemente che quei religiosi si stabilissero nella loro città. Per la costruzione del nuovo concento delle Grazie fu utilizzato il precedente monastero delle monache benedettine, risalente al XII secolo. In esso si conservano alcuni importanti affreschi.

La chiesa fu riedificata negli anni 1890-1900 dall’architetto romano Cesare Mariani che si ispirò a stili antichi. Al centro del presbiterio si innalza un tempietto-edicola con ornamenti classici. È la degna custodia della “perla preziosa” del santuario: la venerata e ammirata immagine della Vergine con il santo Bambino, conosciuta come Madonna delle Grazie.

Referente: fr. Giovanni Rossi

P.za Madonna delle Grazie - 64100 TERAMO

Tel. 0861.250.392 - Fax 0861.243.732

 
l'aquila
san bernardino

La Basilica, edificata tra 1454 e 1472, è dedicata a San Bernardino da Siena. La sua fondazione è legata alla figura del Santo che morì a L’Aquila il 20 Maggio 1444. Distrutta più volte dal sisma, è il frutto di attività e di ripensamenti architettonici. Presenta una pianta a croce latina divisa in tre navate con sei cappelle per lato. Sul lato orientale si estende il convento a quattro chiostri. La facciata è rinascimentale, opera di Cola dell’Amatrice. All’interno, il soffitto settecentesco di Ferdinando Mosca dona luce e colore all’ambiente; in un mausoleo si conservano le spoglie mortali del Santo senese.

Referente: fr. Luciano Milantoni

Via Vittorio Veneto, 3 - 67100 L'AQUILA

Tel. 0862.200390

www.basilicasanbernardino.it

 
alle radici dell'umiltà

La Valle Santa di Rieti è un tesoro paesaggistico circondato da quattro luoghi pietre miliari per la vita di San Francesco.

greccio (rieti)
santuario del presepe

Un luogo tanto amato da san Francesco, che ha sostato qui diverse volte con i suoi compagni. Rimane impresso nella storia il ricordo del Natale del 1223, quando il santo volle rappresentare al vivo la natività di Cristo. Attualmente i Frati accolgono e accompagnano i pellegrini in visita al Santuario, inoltre hanno la cura della parrocchia di Greccio e di Limiti di Greccio. A pochi passi dal Santuari è attiva l'Oasi di Greccio.

 

Referente: fr. Luciano De Giusti.

Piazza s. Francesco, 2 - 02045 GRECCIO (RIETI)

Tel. 0746 750 127

 

www.santuarivallesanta.com

UN POSTO DOVE IL CUORE TROVA PACE

 L'"Oasi di Greccio" accoglie gli ospiti che desiderano conoscere un luogo che custodisce ancora la semplicità e la sacralità del Presepe.

Le 72 camere (singole, doppie, triple anche ad uso quadrupla, di cui alcune con terrazzino privato) hanno tutte un affaccio sul verde e sono dotate di servizi privati.

II Ristorante che affaccia sulla terrazza ospita più di 120 posti e propone una cucina ricca di piatti gustosi e alcuni di essi sanno raccontare la storia del territorio come le fregnacce alla Grecciana che troverete sempre sul nostro menù o la carne imbottita con le castagne. 

La grande sala delle conferenze è dotata di proiettore per teleconferenze, è accessibile direttamente dall'esterno della struttura.

Provvista di comodo ed ampio parcheggio, accoglie eventi privati e convegni di diverso tipo. Nel corso degli anni ha ospitato tante diverse iniziative culturali e personaggi incisivi per il nostro attuale panorama culturale, dai musicisti del Santa Cecilia, alle riunioni Vescovili ma la sorpresa più bella è stata ospitare il 3 gennaio 2016, in occasione di un incontro dedicato ai giovani, il nostro Papa Francesco!

Visita il sito: www.oasidigreccio.it

 
fonte colombo (rieti)
santuario della regola

Uno dei luoghi della Valle di Rieti, segnati dalla presenza di san Francesco, che qui scrisse la Regola dell'Ordine dei Frati Minori nel 1223 e, già malato e quasi cieco, affrontò la operazione agli occhi.

Attualmente la Casa accoglie i pellegrini che percorrono l'antico sentiero ed è luogo di formazione per i giovani che chiedono di entrare nell'Ordine.

 

Referente: fr. Marino Porcelli.

Via Fonte Colombo 40 - 02100 RIETI

Tel. 0746 210 125

 

www.santuarivallesanta.com

 

 

poggio bustone (rieti)
santuario del perdono

Si tratta del primo luogo segnato dalla presenza di san Francesco, che arrivò qui la prima volta intorno al 1209. A mezz'ora di cammino, sulla

montagna, si trova ancora un eremo nel quale il santo si ritirava in preghiera. Il luogo è caratterizzato dall'esperienza della misericordia, poiché qui san Francesco ebbe la certezza del perdono di Dio per i peccati della sua vita passata.

I frati accolgono i pellegrini di passaggio nella piccola foresteria del convento e inoltre hanno la cura della parrocchia del paese.

 

Referente: fr. Renzo Cocchi.

Piazzale Missioni Francescane, snc - 02018 POGGIO BUSTONE (RIETI)

Tel. 0746 68 89 16

 

www.santuarivallesanta.com

 
santa maria delLa foresta (rieti)
santuario del cantico

S. Francesco vi viene portato nell’estate del 1225 quando, pressato da Frate Elia, si convince a lasciarsi operare agli occhi nel vicino Santuario di Fonte Colombo. Dovunque era passato, la gente era accorsa sulle strade per vederlo, incontrarlo, toccarlo. Qui ebbe luogo il famoso miracolo dell'uva.

Inoltre in questo Santuario, secondo l’opinione di alcuni studiosi, S. Francesco avrebbe scritto parti del Cantico delle Creature.

Referente: Comunità Mondo X

Via Foresta, 30, 02100 Rieti RI

Tel. 0746 200 085

 

www.santuarivallesanta.com

 

 

monumento_di_san_francesco_santuario_de_
Santuario-della-Foresta-Chiostro.jpg
 
att_328346.jpeg

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

© 2019 PROVINCIA SAN BONAVENTURA DEI FRATI MINORI

CF 80183210584

Scala dell'Arce Capitolina, 12 00186 ROMA

Tel. 06 69763811 Fax 06 69763816